• Pubblicata il
  • Autore: Niko
  • Categoria: Racconti gay
In tram - Parma Trasgressiva
  • Pubblicata il
  • Autore: Niko
  • Categoria: Racconti gay

In tram - Parma Trasgressiva

Salve, mi chiamo Mimmo, ho 40 anni e faccio la guardia giurata presso un Museo in cui sono conservate diverse opere di inestimabile valore, tra queste delle statue di cera, raffiguranti personaggi storici ma anche personaggi, artisti che hanno fatto la storia.
Durante la settimana ho solo due giorni liberi, il sabato e la domenica, quindi quando posso mi dedico allo svago.
Ciò di cui vi parlerò è un fatto accaduto dieci anni fa, era d’estate, luglio se non ricordo male.
Un sabato di luglio, una giornata caldissima, decido di andare al mare e mi preparo (costume da bagno a slip, canottiera e infradito), vista l’affluenza di turisti e la scarsa probabilità di trovare parcheggio, decido di muovermi con i mezzi pubblici.
Decido di prendere il tram e mi reco alla fermata.
Arriva il tram, faccio scendere i passeggeri e poi entro, noto subito che l’aria condizionata non funziona.
Sale poca gente, si parte.
La maggior parte sono tutti ragazzi, ma anche qualche lavoratore, noto qualcuno che come me si sta recando al mare.
Noto anche due uomini sulla quarantina, brizzolati e ben messi fisicamente, anche loro in tenuta da mare. Con la scusa del caldo mi alzo e mi metto vicino al finestrino dando le spalle a uno dei due e di fronte all’altro.
Tra il caldo e la loro vicinanza inizio a eccitarmi mmm.
L’uomo davanti a me mi fissa in frequentemente ma io faccio finta di niente.
Ad un tratto ad una fermata il tram si riempie!
Siamo tutti accalcati, quasi vado addosso a quello che sta davanti a me ma riesco trattenermi(La cosa non è che mi sarebbe dispiaciuta anzi).
Con la coda dell’occhio gli faccio una Tac in pratica!
Alto circa 1.85, addominali scolpiti, per non parlare del resto, deltoidi e quadricipiti, mmmm stupendo! Quello dietro non riesco vederlo bene, ma sento la sua vicinanza.
Ad un tratto il tram si ferma di colpo, io perdo l’equilibrio e finisco addosso all’uomo che ho davanti e quello dietro su di me… (Vi lascio immaginare mmm)
Im pratica siamo appiccicati, mi scuso con lui, lui risponde con garbatezza: Cose che succedono.
Confesso che da un uomo del genere mi darei aspettato una risposta diversa.
La sua frase non so perché mi eccita da morire!
Il tram riparte e l’uomo dietro per non cadere si aggrappa al mio giro vita e mi ritrae a se (mmmm una sensazione indescrivibile, sentirmi pendere da dietro da due braccia possenti mi ha fatto eccitare così tanto che la mia eccitazione è diventata evidente).
Sento il suo cazzo da dentro il costume sbattere contro il mio sedere mmmm!
Non dico niente né lui mi chiede scusa per l’accaduto, ma la cosa non mi ha dato affatto fastidio, anzi!
Lui ai stacca da me e si attacca al passamano.
Siamo tutti sudati ed accaldati, vedere il sudore gocciolare dal corpo dell’uomo di fronte contribuisce ancora di più a fare aumentare la mia eccitazione!
Finalmente arrivo alla mia fermata cerco di farmi spazio x uscire ma mi sento chiamare dall’uomo che stava di fronte a me che mi fa cenno di risaiire.
Come ipnotizzato torno indietro risalgo, il tram riparte.
C’è anche l’altro uomo che finalmente riesco a vedere meglio.
Sono identici, sono gemelli!
Senza farmi parlare quello che era di fronte a me mi dice: Io sono Franco, lui è mio fratello Gianni, è molto timido ma si scusa per prima.
Io sono Mimmo piacere, non preoccupatevi non fa niente, rispondo.
Franco: Siamo ancora mortificati per l’accaduto e vorremmo farci perdonare.
Ma vi ripeto che non fa niente, rispondo.
Gianni: Per farmi perdonare ti invito a venire al lido con noi, sai abbiamo la cabina prenotata.
Ok, se proprio insistete accetto, grazie, rispondo.
Arrivati alla fermata scendiamo tutti e tre e ci dirigiamo verso il lido, alla reception prendiamo la chiave e andiamo verso la cabina, (la cosa mi eccita e non poco!)
Franco: Mimmo noi facciamo prima una doccia.
Ok fate pure, rispondo.
Gianni: Tu non vuoi farci compagnia?
Poso la borsa e mi giro verso di loro che si stanno spogliando.
Uno spettacolo di muscoli, per di più tutti sudati mmm!
Franco: allora?
Senza dire niente, inizio a spogliarmi lasciando il costume e mi unisco a loro…
Gianni: ma fai la doccia con il costume? Ti vergogni di noi?
Mentre l’acqua ci scorre addosso, Franco si abbassa e lentamente mi sfila il costume mmm!
Gianni da dietro mi insapona la schiena ed il suo enorme cazzo bello dritto si struscia in mezzo alle mie natiche, oddio che goduriaaa!
Franco adesso inizia ad insaponarsi il petto, io con le mie mani lo aiuto mmm!
Lui lo fa con me, mi insapona il petto mentre Gianni scende verso il basso soffermandosi sulle mie parti intime mmm!
Uuummmmhh mi sta insaponando il buco uno, due, tre dita!!!
Ummmm siiii!
Franco inizia a leccarmi i capezzoli uuummmhh godo come una troia!
Mi inginocchio e afferro i loro strumenti di “piacere”, due enormi cazzi lunghi e grossi da fare invidia ad un attore porno!
Sono troppo grossi, inizio a segare Gianni ed parcheggio in bocca quello di Franco uuuummmhhh!
Franco: Ahhh ahhhh sii dai succhia da brava zoccola!
Gianni: adesso il mio!
Faccio cambio, e si ricomincia!
Gianni: Si brava, continua cosìì uuummmhhh!
Franco: dai troiona mettiti a pecora che ti scopiamo per bene!
Ooohh! Si dai spaccatemi in due!
Mi metto a 90° e afferro il cazzo di Gianni, Franco invece mi allarga il buco e inizia a strusciare la cappella uummmh!
AAhhh! Lo infila dentro, tutto d’un colpo!!
Ahhhh! Sussulto di dolore ma che subito dopo si tramuta in estremo piacere!!!
Adesso aumentano entrambi i colpi!!
Franco:Grida troiaaa! Dillo che sei una zoccola!
Siii sono una zoccola!! Voglio essere la vostra zoccola!!!
Franco adesso si siede a terra e mi ordina di sedermi su di lui!
Lo accontento subito!
Gianni va ad aprire la porta, li fa troppo caldo e ritorna da noi.
AAhhh siiih uuummhhh!
Riprendo in bocca il cazzo di Gianni mentre Franco mi sta cavalcando alla grande!
I miei gemiti attirano l’attenzione del bagnino che poco dopo ci raggiunge!
In un attimo me lo ritrovo davanti nudo con il cazzo in mano!!
Uuuummmmhhh! Siii!
Tre montagne di muscoli, tre cazzoni tutti per meee!
Ci uniamo in un’orgia, io al centro a spompinare il bagnino, segare Gianni e farmi spaccare il culo da Franco!
Sono pronti x spararmi addosso tutta la loro calda crema uuummmh!
Il bagnino mi fa alzare ed insieme a Franco mi sollevano da terra ed usciamo fuori dalla cabina, mi portano dietro un cespuglio dove li vicino si sono due ragazzi di colore che stanno facendo un bel 69.
Mi rimettono atterra sulla sabbia caldissima uuummhh!
Fanno cenno ai due ragazzi di colore di avvicinarsi, non se lo fanno ripetere!
In pochi attimi mi ritrovo disteso a terra con cinque meraviglie della natura che con i loro enormi idranti mi spruzzano addosso una quantità infinita di calda sborra!!
.

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati